L’Italia chiamò

Le pagine che qui di seguito ho postato, fanno parte di una mia passata pubblicazione cartacea, che è stata stampata in pochissime copie dalla sezione regionale dell’A.N.M.I.G. (Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi di Guerra), associazione di cui faccio parte e per la quale ho voluto scriverle. Le ho consegnate nel 2008.fatina

Per visualizzare il file cliccare sul seguente link:

L’Italia chiamò

Annunci

Informazioni su fede63

(morte di Cleopatra) "...insomma, sembrava che il corpo non stesse molto meglio dell'anima. Tuttavia il fascino e la bellezza audace, per cui andava famosa, non erano spenti del tutto." [Plutarco, "Vita di Antonio"] Vedi tutti gli articoli di fede63

5 responses to “L’Italia chiamò

  • papagena49

    Certo, la solidarietà e il rispetto sono le uniche cure valide per chi ha vissuto le lacerazioni fisiche e morali delle guerre; e proprio quelle sono mancate da parte di chi per primo ne aveva il dovere. Questo, credo, ha pesato sui sopravvissuti anche di più del trattamento subito da parte del nemico. Mio padre era un Imi e, in seguito, profugo da Fiume, quindi due volte dimenticato: la beffa è sempre stata che ipocritamente la società proclamava il dovere della memoria.

    Liked by 1 persona

    • fede63

      hai ragione. Sa di amaro. Ma certamente questo lo avrai sperimentato.

      Liked by 1 persona

      • papagena49

        E continuiamo a sperimentarlo. Io ho notato quello che chiamo “effetto palla”: quando qualcuno che conosco trova sui media qualcosa che mi interessa su questi argomenti, invece di leggerlo lui (più spesso lei), me lo porta come se l’argomento riguardasse solo un gruppo limitato di persone e non gli altri. Chi cerca di diffondere alcune conoscenze anche minime spesso si vede “ributtare la palla” in questo modo. Quando non esprime stupore perché mi occupo di queste cose. Ciao

        Liked by 1 persona

      • fede63

        Avrei anche io tante cose da dirti per confermare una volta di più quello che hai descritto, ma chissà quante ne senti e certamente avrai una grande esperienza in merito. grazie di tutto

        Liked by 1 persona

  • papagena49

    Mi fa piacere se mi scrivi, vedere che anche ad altri capitano le stesse esperienze aiuta. Anche per queste esperienze, benché non certo tragiche come quelle dei nostri genitori e nonni, la solidarietà è l’unica cura. Grazie e ciao

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: