Mamma

“La nostra casa era una spelonca: per ogni stanza cercavo la mamma, e la mamma non c’era più”

[Luigi Settembrini, “Le ricordanze della mia vita“]

Le poesie belle e famose, sono tali, non solo perché attraverso di esse i loro autori hanno saputo rendere universalmente il proprio sentire, ma anche perché, negli stessi versi, pure così tanto intimi e personali, si riscopre anche il lettore, qualsiasi lettore: essi esprimono i sentimenti del cuore di tutti, a volte persino, sembrano scritti proprio su misura per ognuno di noi, come avviene per altre opere d’arte…

“Non sempre il tempo
la beltà cancella,
ne’ la sfioran
le lacrime e gli affanni:
mia madre ha sessant’anni,
e più la guardo
e più mi sembra bella.

Non ha un gesto, un sorriso,
uno sguardo,
un atto,
che non mi tocchi dolcemente il
core.
Ah, se fossi pittore!
Farei tutta la vita il suo ritratto.”

Questi versi di Edmondo De Amicis, ho riportati sul ricordino funebre della mia mamma. Mi erano piaciuti già da tempo prima, prima ancora della sua dipartita. E quando mi è mancata, non ho trovato niente di maggiormente adeguato alla situazione, ed al mio dolore.
La costruzione della poesia non soffoca la spontaneità e, la spontaneità non ne offende la metrica, insomma, sembra svolazzarle attorno, con naturalezza, ondeggiando e molleggiando come una farfalla.
Strofe di versi non uguali per numero di sillabe, ma dal suono correttamente intonato, per chi le legge od anche solo per chi ascolta, questo piccolo valzer. Si avverte un tocco dolce e carezzevole, soave, come il tema trattato, una armonia scandita, di sillabe e parole gentili (sostantivi, verbi, avverbi, aggettivi…), quasi sul ritmo di un carillon, dal risultato tanto perfetto, perché sincero.

L’ammirazione per le poesie belle, e per la declamazione di versi, e l’interpretazione in genere di brani letterari, letti e recitati ad alta voce, è un patrimonio che ho ricevuto in regalo dalla mia cara maestra elementare: una persona di genio oltre che brava nella sua professione, dal carattere particolare, nobile e di spirito profondissimo, la quale oltretutto, mi ha voluto davvero molto bene, come a tutti i suoi amati alunni.
Da che l’ho conosciuta e, per tutta la durata della sua vita, ho mantenuto in me la certezza della sua speciale amicizia e, da quando non è più, ne conservo con profondo affetto il ricordo unico, che cerco a mio modo di onorare.
Voglio perciò riportare fedelmente qui di seguito, le parole che ella, eccellente prosatrice, aveva scritte, dedicandole a se stessa, sul viale del tramonto e che, per suo desiderio (così ho saputo), sono state poi stampate sul suo luttino, affinché potessero accompagnarla verso quella rinascita in Cristo, di cui ella, da fervente credente qual’era, sono certa, non ha mai dubitato.

“Maria, la tua ricerca è finita.
La resurrezione nella quale hai sperato tutta la vita, ora sai che è certa; quelli che hai amato e che la morte ti ha tolto, ma dei quali hai coltivato il ricordo con devozione e costanza per riempire il vuoto ed il silenzio che la loro dipartita aveva creato intorno a te, ora possono accoglierti festanti.
Finisce così la tua ricerca affannosa della perfezione con l’inevitabile scontento di non saperla raggiungere.
Dimenticato quel poco di buono che durante la tua vita devi pure aver compiuto, sei stata tormentata dal rimorso cocente per le parole d’affetto non dette, per le buone azioni mancate o carenti di comprensione, proprio per quella umana fragilità che non sei riuscita mai a perdonarti.
Con il tuo carico di amore e di dolore sosti ora davanti alla casa del Padre, dove, dopo la tua purificazione, potrai entrare per contemplare il Suo volto e naufragare nella Sua infinita misericordia.
Così avrai anche tu il tuo Sabato, quello di cui parla S.Agostino nell’ultima pagina delle sue Confessioni: il Sabato della pace, del riposo senza fine.

Maria

Sento molta nostalgia della mia infanzia e di un’epoca ormai morta, come morti sono i suoi protagonisti principali. Per la scuola di vita che ho avuto, mi ritengo una privilegiata. Non invidio ne’ gli insegnanti, ne’ gli scolari dei nostri giorni. Provo semmai tanta compassione.

“Insegnava con modi ed aria militare, e ci faceva tutti attenti, e noi gli volevamo gran bene, e si studiava con ardore grande. Egli sapeva il gran segreto dell’insegnamento: fare innamorare i giovani.”

[Luigi Settembrini, “Le ricordanze della mia vita“]piante

Annunci

Informazioni su fede63

(morte di Cleopatra) "...insomma, sembrava che il corpo non stesse molto meglio dell'anima. Tuttavia il fascino e la bellezza audace, per cui andava famosa, non erano spenti del tutto." [Plutarco, "Vita di Antonio"] Vedi tutti gli articoli di fede63

5 responses to “Mamma

  • mfantuz

    Complimenti Federica, per la delicatezza della tua sensibilità, per la poetessa di cui hai l’animo, per le poesie che un giorno scriverai, per la poetica della tua vita, di cui ci onori ogni giorno.

    Liked by 2 people

    • fede63

      non ho parole, mi vuoi commuovere… ora capisco quanto la poesia ti piaccia e ti coinvolga. Le persone così sono speciali, le persone come te sono quelle che dovrebbero trovare comunque e sempre lavoro, non “gli altri”… purtroppo…

      Mi piace

      • mfantuz

        Mi fai sorridere…bastasse la sensibilità per trovare lavoro…potrei fare un doppio lavoro, e anche tu…comunque non sono speciale, anche se non sei la prima che me lo dice…in mezzo a tanta mediocrità emergono le persone normali. Grazie. un sorriso.

        Liked by 1 persona

  • Dirigente di Famiglia

    Ciao carissima Fede, buon sabato intanto! La mia mamma compirà (spero!) 93 anni il 28 Maggio, è in casa di riposo e si riposa dopo una vita di contadina e Dirigente di Famiglia,MUngeva a mano le mucche, faceva da ostetrica per i maiali e purtroppo non ha mai fatto un giorno di vacanza in tutta la sua vita. Da 12 anni è felice, felicissima, lucida, serena e si fa “servire e riverire” come dice lei” E’ innamorata di Dio, lo prega di continuo, è serena come ti dicevo e secondo me è già in un’altra dimensione di quiete dove noi non possiamo arrivare per ora. Dopo anni di incomprensione, voleva abortirmi dal principio( leggi se vuoi il mio profilo e la mia biografia…), dopo anni e anni di litigi e di tanto odio io per lei, ci stiamo ritrovando: una mamma ed una figlia, troppo amata da lei in seguito sino a rendermi poi di porcellana. Ho dovuto diventare forte a suon di pugni nl muso, ora le voglio bene in modo normale. Ho una sorella di 70 anni, (18 di differenza) che mi ha fatto da vice mamma per tanto tempo, ora purtroppo è ammalata. La mamma Bianca invece batte tutti e sta benissimo, dice lei! Che cosa meravigliosa. Sei al corrente della notte dei racconti, svoltasi in tutta Reggio Emilia ieri sera?

    Liked by 1 persona

    • fede63

      Grazie per aver inziato il tuo sabato scrivendo a me, non so se merito tanta attenzione, sono quelle cose che mi riscattano dai dispiaceri..
      vorrei dirti tante cose, davvero tante cose… in risposta a quello che mi hai scritto, come ad esempio, che mi ritrovo in tanti dei punti che hai toccato nel tuo commento e soprattutto nella tua biografia, che ho letto. Vorrei dirti ad esempio dei miei genitori che durante la mia infanzia si sentivano (ingiustamente) in dovere di giustificarsi di non esser i miei nonni per via della loro età, ma che era dovuto al fatto che si erano sposati “tardi” (37 lei e 44 lui) , pensa tu… ti auguro di ritrovarti come tu dici con la tua mamma, che Iddio te ne dia il tempo, io con i miei stavo appena iniziando a godermeli, quando tutto è finito nel giro di sei mesi, non potevo saper che l’orologio stava per suonare… che presunzione che avevo… Non so di questa notte dei racconti, posso dirti che fino ad un anno fa avevo un sito mio di racconti di anziani da tutt’Italia ed oltre, si chiamava “Mi ricordo” ed era un vero tesoro di memorie, anche ben recensito… grazie per la tua dimostrazione di fiducia ed anche di affetto, che ricambio con gli auguri di tanto bene.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: